Sindrome Ostruttiva delle Vie Aeree Superiori (BAOS)

Sindrome1

Il Carlino, il Bull Dog Inglese, il Boule Dogue Francese, il Boston Terrier, il Pechinese, il Cavalier King Charles, lo Shar-pei, lo Shih Tzu, il Boxer, il Bull Mastiff e i gatti a muso corto hanno tutti in comune la caratteristica di avere una conformazione del cranio particolare, che ha sviluppato un accrescimento delle ossa in larghezza ma non in lunghezza. Queste razze, sono definite brachicefale.  I tessuti molli, che sono contenuti all’interno del cranio, non seguono in modo proporzionale lo sviluppo scheletrico delle ossa e la conseguenza diretta è l’istaurarsi di tutta una serie di patologie respiratorie che fanno parte della famosa “sindrome ostruttiva delle vie aeree superiori “(BAOS).

Sindrome2

Se volessimo fare un esempio pratico sarebbe come voler far calzare ad un piede 41 una scarpa che misura 36; dove in questo caso la scarpa rappresenta la testa e, il piede, tutti i tessuti molli in essa contenuti.

Il sintomo più classico e più frequente è il rumore, “il russare”, che queste razze manifestano sia durante il sonno che da svegli. Erroneamente, negli anni, si è sempre dato per scontato che fosse una cosa normale o addirittura “simpatica” propria della razza!

Oggi sappiamo che dietro a quel rumore si nascondono tutta una serie di problematiche che se non affrontate in tempo possono compromettere la salute del vostro animale.

Per saperne di più della sindrome ostruttiva delle vie aeree superiori non esitate a chiedere un consulto con lo specialista che saprà indicarvi la strada più breve per affrontare al meglio un iter diagnostico e terapeutico più adatto al vostro animale, garantendo una vita più sana e più felice!